La Culla

Festival Garden - Terme di Chianciano (SI), Italia

Project

type       National Competition

client    Festival Garden

area       40 m2

status   completed

site        Terme di Chianciano - Italy

year       2015

 

Team

arch. Alessio Pea PhD (group leader),

arch. paes. Simona Chianca, arch. paes. Giovanna Cupini, arch. paes. Riccardo Leone, arch. Margherita Costanza Salvini PhD

"Nasciamo, per così dire, provvisoriamente, da qualche parte; soltanto a poco a poco andiamo componendo in noi il luogo della nostra origine, per nascervi dopo, e ogni giorno più definitivamente."

 

- Rainer Maria Rilke


Energia e quiete, dissonanza e armonia: la vita è uno spartito di contrasti, generato da una tensione iniziale che trova il suo significato esclusivamente in virtù dell'esistenza della propria nemesi.

Vivere l'esperienza della culla consiste nell'esperire, nel toccare con mano e nell'essere attivamente immersi nella dimensione limite tra la genesi della vita, tensione massima, e la tranquillità di una nicchia, di un utero materno luogo della serenità per eccellenza.

Questo paradosso è la matrice da cui il giardino è generato: superando la soglia si intravede un elemento centrale, protetto, cuore del giardino. Il fruitore, divenuto protagonista, è attirato e invitato a superare il limite che lo separa dal nucleo, separé composto da diverse canne di bambù che generano sonorità enfatizzando le condizioni meteorologiche e da una superficie d'acqua, per arrivare all'interno della culla. Durante il percorso è la vita stessa che lo avvolge, simbolicamente espressa dalla combinazione di vegetazione e di soffioni sonori, elementi sensoriali composti principalmente da materiale di riciclo, dotati di una suggestiva luce delicata in modo da generare sensazioni differenti a seconda dell'alternarsi del giorno e della notte.

La tensione della vita si esprime anche attraverso la temporalità del progetto, che varierà durante i mesi: per sottolineare il momento della nascita la culla centrale in un primo momento sembrerà spoglia, composta da semplice terriccio. Con il passare del tempo però i tanti semi nascosti germoglieranno, a dimostrazione della vittoria della Vita, gemma, miracolo che lottando emerge dalla tensione dell'Universo.